Recensione The Outer Worlds – La prosperità attende tra le stelle!

Di tutti i passeggeri criogenici sulla navicella spaziale interstellare Hope, uno scienziato pazzo ha scelto di salvarmi e scongelarmi, ButcheR, un tecnico comune che ha riparato ascensori sulla Terra per tutta la vita. Questo è secondo la biografia che ho scelto durante la creazione del personaggio.

Felice di avere una nuova possibilità di vita nel lontano sistema solare di Halcyon, mi trovo di fronte a una moltitudine di opzioni sempre più "malvagie", come sabotare una fabbrica di maiali dando loro una dose tossica di vitamine o trovando ricetta perduta per un dentifricio dietetico. È allora che non uccido personaggi chiave diversi, per volere di una società. Perché io? Semplice, perché ci sono troppe scartoffie da svolgere in modo ufficiale.

Cos'è The Outer Worlds?

I mondi esterni

The Outer Worlds può essere paragonato a molte cose, a partire dalla serie SF-Western Firefly , con un Fallout nello spazio o con il famoso Mass Effect.

Ma più di questo, è il nuovo IP (proprietà intellettuale) dell'azienda indipendente Obsidian, una storia di un'umanità multi-planetaria, vista con gli occhi della generazione degli anni '50.

A proposito, Obsidian è composto da ex sviluppatori di Black Isle (ad esempio Tim Cain e Leonard Boyarsky), i creatori di Fallout, Torment, ecc. Sono anche "colpevoli" della meraviglia di Fallout – New Vegas o Kotor 2.

The Outer Worlds è anche una dichiarazione per Bethesda: guardate ragazzi, è così che è fatto un gioco di ruolo – in prima persona come nel libro!

La storia di The Outer Worlds

Perché restare legato alla terra quando la prosperità attende tra le stelle

Perché restare legato alla terra quando la prosperità attende tra le stelle?

Il mondo in The Outer Worlds è un posto cupo, Halcyon è una colonia gestita da corporazioni, un esempio di capitalismo estremo, in cui i coloni sono sfruttati al massimo e hanno lo stesso lavoro per tutta la vita, a seconda di una qualifica stabilita all'inizio. Le parole d'ordine sono KPI (Key Performance Indicator), efficienza, produttività ed eccessiva burocrazia. Ah, la parola fine settimana non esiste nel vocabolario e porta addirittura meraviglia tra coloro che ne sentono parlare, chiedendosi: "Cosa posso fare con così tanto tempo libero quando ho così tanto lavoro?"

Se ti ammali o non sei più in grado di esibirti, è solo colpa tua, significa che non hai lavorato abbastanza. In generale, la panacea per tutti questi problemi è ovvia: ancora più lavoro. Tuttavia, alcuni pazienti ricevono farmaci reali a seconda della loro potenziale produttività. In altre parole, un colono giovane e forte verrà curato e gli anziani e i malati, quasi in pensione, saranno lasciati morire.

Le posizioni principali sono due pianeti, Terra 1 (ora Monarch), Terra 2, un avamposto minerario su un asteroide, la prima nave a colonizzare il sistema, chiamata Groundbreaker, e un pianeta prigione molto suggestivo chiamato Tartarus. Groundbreaker è stato trasformato in una stazione spaziale dai coloni che non volevano una vita planetaria ed è di dimensioni enormi. Inoltre, è l'unico luogo relativamente neutrale in cui le società non hanno il controllo.

Hope, la nave con cui hai viaggiato, avrebbe dovuto essere la seconda nave dopo Groundbreaker a colonizzare questo sistema solare, ma un guasto ha causato l'uscita dalla "guida di salto" ed è stata a velocità subluminale per decenni. . Nel frattempo, è diventato un mito, oggetto di storie e leggende per la prima ondata di coloni e dei loro discendenti.

Come accennato in precedenza, sei stato svegliato da uno scienziato apparentemente pazzo di nome Phineas Welles. Ha bisogno del tuo aiuto per rianimare gli altri coloni che erano sulla nave con te in viaggio per Halcyon. Tu sei la variabile di cui le aziende non hanno tenuto conto, nella loro ricerca della ricchezza e del controllo sociale totale, che hanno portato la colonia sul punto di collassare. Proverai a mantenere lo status quo o inizierai una rivoluzione? The Outer Worlds è il gioco in cui non c'è la decisione giusta, il gioco in cui non puoi accontentare tutti e spesso produrrai del male cercando di fare del bene.

Meccanica

Sulla carta The Outer Worlds è un gioco sparatutto in prima persona per giocatore singolo, basato su un gioco di ruolo con evidenti reminiscenze di Fallout.

Durante il tuo viaggio nell'universo di Halcyon, vari NPC possono unirsi e col tempo raccoglierai un colorato equipaggio che interverrà anche con consigli nelle varie decisioni che prenderete, in stile Firefly ftw!

Il fatto che tu sia stato congelato per oltre 70 anni ti ha portato un vantaggio inaspettato. Puoi rallentare il tempo (TTD – Tactical Time Dilation), l'equivalente di VATS in Fallout – solo che è molto meglio fatto e rende gli scontri spettacolari. A livello di difficoltà Supernova diventa addirittura super necessario.

Come in un vero gioco di ruolo, metti punti in diverse abilità, la novità è che sono raggruppate: ad esempio, il gruppo "Dialogo" che ho sviluppato con priorità, contiene: "Persuade", "Lie" e "Intimidation". ". I punti ottenuti ad ogni livello aumentano tutte le abilità del gruppo fino al livello 50, dopodiché potrai successivamente aumentare singolarmente ogni rispettiva abilità. Inoltre ad ogni 2 livelli puoi mettere un vantaggio che può aumentare il tuo TTD, accelerare la rigenerazione della vita, resettare le abilità dei compagni, ecc.

Le armi non sono estremamente varie e hanno solo 3 tipi di munizioni: leggera, pesante ed energetica. Sono divisi in 1-Handed Melee, 2-Handed Melee, Handguns, Long Guns, Heavy Weapons e il più interessante: Science Weapons – pozzi in luoghi diversi.

Come nei giochi precedenti che hanno scritto la storia, puoi uscire da un problema semplicemente usando abilità di dialogo o puoi giocare come un pazzo che risolve tutto con il suo pugno, le parole del poeta: "i miei pugni mentali non chiedono".

Normalmente la partita al momento non è molto equilibrata e mi è sembrata molto facile. Con il passare del tempo, ho sprecato un bel po 'di tempo a saccheggiare e non ho avuto bisogno di comprare nulla dai venditori. Ti consiglio di aumentare il livello di difficoltà se vuoi una sfida. Sfortunatamente l'ho riprodotto in modo da poter scrivere l'articolo in tempo.

La satira portata all'estremo

Il gioco è divertente, ma a differenza di Fallout dove l'umorismo era occasionale qui tutto sembra essere dato per scontato e il mondo finisce per non essere credibile – o almeno è così che l'ho percepito. Se non si prendono sul serio, perché dovrei farlo e mi preoccuperei davvero dei loro problemi?

Tuttavia, il gioco è molto ben coagulato, lucido, quasi privo di bug, una cosa incredibile se parliamo di Obsidian. Attribuisco questo al fatto che Microsoft li ha acquistati e hanno potuto lavorare tranquillamente, senza preoccuparsi dei soldi e del domani. Vedi Obsidian come società come qualcosa di positivo e non come esemplifichi in questo gioco? 🙂

Uno degli slogan del marchio di una società nel gioco è:

Non è la scelta migliore, è la Spacer's Choice

Se leggiamo tra le righe, possiamo interpretare che in ultima analisi, che non c'è scelta migliore e il destino della colonia è nelle tue mani: The Gamer's Choice 😉

Ti consiglio di acquistare il gioco, anche se per PC è disponibile solo su Epic Store. È un buon gioco, una grafica eccellente (lunga vita all'Unreal Engine!), Ben coagulato, in cui ho raccolto oltre 50 ore e l'ho finito in circa 3 modi completamente diversi. Spero che ci siano sequel o almeno DLC.

Per quanto riguarda le prestazioni, anche se ho un computer nonno con i7 8700k @ 4.8 GHz, 32 GB DDR4, GTX 1080 Ti, su 2k tutto al massimo + G-sync il gioco oscilla tra 70 – 140 FPS. Puoi vedere che i frame vengono salvati negli screenshot, nell'angolo in alto a destra.

Il post Recensione The Outer Worlds – La prosperità attende tra le stelle! è apparso per la prima volta su IT Blog .

Articolo creato 16

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto